logo hor onwhite

I passi per la coltivazione dei pomodori da seme

I passi per la coltivazione dei pomodori da seme

Coltivare i pomodori dai semi richiede un po’ più di tempo rispetto all’acquisto delle piante, ma può essere molto gratificante. Esistono diversi modi per coltivare i pomodori, ma qui vi darò alcuni consigli per iniziare il vostro percorso. Inoltre, assicuratevi di acquistare semi antifungini e che le piante malate non producano buoni pomodori.

Il primo passo che dovrete fare è iniziare il processo. I semi verranno messi in un ambiente caldo, probabilmente un disidratatore, e germoglieranno e spunteranno quando le temperature saranno alte nel forno, per 3 o 4 ore.

Una volta che le piantine avranno raggiunto un’altezza di circa 15-8 centimetri, dovrete trapiantarle in un contenitore o in una “buca” poco profonda – io uso una ciotola profonda da 10 a 12 pollici con un foro di drenaggio sul fondo. Se le piante crescono in orizzontale, dovrete interrare una parte della ciotola con il vaso.

Dovete interrare circa metà della pianta, lasciando la crescita superiore più forte. A chi o a cosa assomiglia la crescita superiore più forte? È la vite che produrrà i frutti.

Successivamente, è necessario far indurire le piante prima di trasportarle in giardino. Potete farlo all’interno o all’esterno. Se coltivate le piante in orizzontale, potete farle indurire in una stanza ben illuminata per un paio di giorni prima di metterle in giardino.

Trapiantare le piantine nell’orto

Una volta che le piantine sono a casa, è necessario farle indurire per qualche giorno in modo che possano entrare nel giardino senza subire shock. Potete farlo in casa, mettendole di notte in uno spazio fresco e buio, come la cantina o il garage.

In alternativa, potete coprirle con un panno scuro o un giornale durante il giorno. Questo li aiuterà ad abituarsi alle temperature e a tenere lontani gli insetti.

Si consiglia di utilizzare un “cappello” o un telo per proteggere le piante dal sole e dalla pioggia. In questo modo si manterrà l’umidità e il terreno caldo.

Temprare le piante e conservare i rubinetti

A seconda della maturità delle piante e delle dimensioni del giardino, è consigliabile iniziare il processo di trapianto all’inizio della primavera. Potete farlo in autunno o in inverno.

Supponiamo che stiate trapiantando piante di pomodoro a cui manca ancora un mese o due di maturazione. Quando le piantate, quindi, assicuratevi di metterle nell’orto prima che arrivi il gelo.

In primavera, quando il giardino è bianco e le rose sono in piena fioritura, dovrete dissotterrarle e metterle in vaso. Prima di metterle a dimora, è necessario farle indurire mettendole al sole. Una volta che si saranno acclimatate correttamente al nuovo ambiente, potranno essere piantate in giardino.

Essendo una pianta “a pomodoro”, hanno bisogno di almeno sei ore di sole pieno. Quindi, sia che le piantiate in vaso o in piena terra, assicuratevi che ricevano tutto questo sole.

Se scegliete di coltivare le piante in vaso, dovrete considerare alcuni altri fattori. La pianta richiede l’equivalente di un metro quadrato di spazio in giardino. Pertanto, una pianta piccola in un vaso grande non va bene.

Sia le piante piccole che quelle grandi avranno bisogno di un sostegno. I metodi di sostegno più comuni sono i pali, il filo di ferro o la gabbia.

L’irrigazione è uno degli aspetti più importanti della coltivazione dei pomodori. Le piante di pomodoro hanno bisogno di almeno un centimetro d’acqua alla settimana. L’acqua può essere messa nell’annaffiatoio oppure può essere versata direttamente sulle piante, inzuppandole.

Come per qualsiasi altra pianta, è meglio annaffiare al mattino piuttosto che alla sera. Se si annaffia di notte, l’umidità delle foglie e dei frutti provoca la crescita di funghi.

La pacciamatura aiuta a tenere basse le erbacce, se si usa la plastica nera, e fa risaltare ancora di più il “verde” dei pomodori. Come pacciamatura si possono usare fieno, paglia, erba, foglie, polvere di sega o trucioli di legno.

Anche la potatura è un altro aspetto della coltivazione dei pomodori. Potete potare le foglie e persino i gambi in diagonale per controllare le dimensioni. Anche in questo caso, la distinzione bianco/verde deve essere mantenuta in riferimento alle dimensioni.

La conoscenza di base della pianta di pomodoro vi aiuterà ad avere un raccolto migliore. Se non sapete nulla, allora date un’occhiata al mio riquadro bio qui sotto per iniziare. Potete aspettarvi più punte di giardinaggio per principianti a venire!

Articoli correlati