logo hor onwhite

Come coltivare le violette africane

Come coltivare le violette africane

Prima di iniziare a piantare violette africane è bene capire cosa sono. Ecco alcuni consigli su cos’è una violetta africana e su come prendersene cura. Imparate anche a propagare le vostre piante, a metterle in vaso e a rinvasarle. Imparerete anche a conoscere le diverse varietà di violetta africana. Amy è un’appassionata di piante che ama tutti i tipi di piante. È un’esperta di violette africane ed è felice di condividere le sue conoscenze con voi.

Cos’è la violetta africana e come si cura

Se volete godere di una bella pianta che fiorirà a lungo, dovete imparare le basi della cura della violetta africana. Le violette africane hanno bisogno di annaffiature, fertilizzanti e terriccio adeguati e devono essere tenute in un vaso abbastanza grande da ospitare il loro apparato radicale. Assicuratevi di mettere in vaso la vostra Violetta africana legata alle radici per evitare che si diffondano radici e polloni. I polloni sono dannosi per la violetta africana se non vengono controllati, in quanto sottraggono sostanze nutritive alla pianta madre e crescono piuttosto grandi, affollando le foglie tra loro.

Prima di tutto è necessario acquistare il giusto tipo di terriccio. Dovete scegliere una miscela di terriccio per violette africane formulata appositamente per questa pianta. Se volete coltivare le violette africane in vaso, dovete usare la giusta miscela di terriccio. Quando crescono di mezzo centimetro, è possibile raccoglierle. A questo punto è necessario piantarle in un vaso con una miscela di terriccio per violette africane. La fioritura dovrebbe avvenire dopo cinque mesi. Ricordate di non annaffiare direttamente sulle foglie. In questo modo le foglie ingialliscono. Innaffiate invece le foglie solo quando ne hanno bisogno.

Come propagare le violette africane?

Uno dei modi più efficaci e popolari per propagare le violette africane è la talea di foglia. Si può prendere uno stelo con circa un pollice e mezzo di foglie o circa 2,5 cm e mezzo. Immergetelo nell’ormone radicante, se non è già impregnato. Dopo aver immerso lo stelo, piantatelo nel terriccio e innaffiatelo con acqua tiepida. La nuova pianta dovrebbe spuntare una nuova foglia e si può passare alla fase successiva.

A seconda della varietà, il processo di propagazione può durare da due a quattro settimane. Durante questo periodo dovreste notare delle radici che spuntano dalle estremità degli steli. Quando si notano le radici, è il momento di cambiare l’acqua. Quando sono così grandi, potete trapiantarle direttamente nel terreno. Tenetele d’occhio per assicurarvi che siano sane e forti. Quando saranno pronte, avranno bisogno di un nuovo substrato di radicazione – acqua o terra.

Come invasare e rinvasare le violette africane?

Prima di invasare e rinvasare le violette africane è necessario prepararle accuratamente. È possibile riportare la pianta nel suo contenitore originale o scegliere un vaso più grande o più piccolo. In genere le violette africane crescono meglio in contenitori di circa 1/3 del diametro delle loro foglie. Il rinvaso delle violette africane è un momento cruciale per l’insorgere di malattie e parassiti, quindi assicuratevi di disinfettare tutti gli strumenti e il tavolo. Inoltre, evitate di annaffiare la pianta mentre è nel vaso.

Quando scegliete il terriccio, fate attenzione a selezionare il giusto livello di pH. Le violette africane non prosperano in terreni con livelli di pH elevati. Il terriccio utilizzato deve essere leggero e soffice e non deve essere né troppo pesante né troppo sottile. Se si usa un terriccio pesante o una miscela di vasi, le radici vengono schiacciate e la pianta è soggetta a patogeni. Inoltre, non tratterrà l’umidità sufficiente per far crescere le violette.

Quali sono le varietà di violette africane?

Quando si parla delle numerose varietà di violette africane disponibili per i giardinieri domestici, è probabile che ci si chieda quale sia. Sebbene la famiglia delle violette comprenda molte varietà che assomigliano alle vere violette, ci sono anche delle differenze. Alcune varietà hanno un unico fiore, altre hanno più strati di petali e altre ancora hanno una doppia fioritura e file di petali supplementari. Per decidere quale violetta africana è più adatta al vostro giardino, considerate il tipo di luce che richiede e la quantità di luce solare che riceve.

Una varietà è semi-miniatura con foglie verde chiaro e petali arruffati. Un’altra è standard con piccoli fiori bianchi e petali viola scuro. Una varietà di violetta africana unica non è facile da trovare, ma vale la pena cercarla. Alcune varietà presentano caratteristiche insolite, come foglie bordate di rosso o fiori più piccoli. Per esempio, le varietà semi-miniatura hanno fiori che assomigliano a una violetta africana in miniatura, mentre le violette standard hanno fiori di dimensioni standard.

Articoli correlati